logo verona avs

Alessandro Verona   ⁄   Studio
33100 Udine – Italy
via Romeo Battistig 40
t/f + 39 0432 505378

contacts
info@alessandroverona.it

p.iva 01778360303

facebook

"Una tartaruga in Piazza Venerio,Udine" regeneration projec
1st Prize at Pubblic Space Biennale Roma for Social Innovation

With Luca Gremese , Luigi Montalbano

" A turtle in the Venerio square " is the name of a urban regeneration and reuse temporary project, which, through a guerrilla gardening act , reactivated a square of Udine in the city center.
From functional crossing space has turned into a place of rest and activity in the service of citizenship . The controlled use of the system green / gravel / deck , the need for respect of the access system , the will to generate an "urban environment " led to the new name of the place .
Following the project on Facebook, immediately taken up by the numerous articles in the local press , has started a campaign to recruit volunteers among the various ethnic communities of the city in exchange for the shirt, which "uniform ordinance " have made it possible the realization of the ' intervention , made with supplies borne by private sponsors . With enthusiasm of traders, for new flows during the summer have been generated, in the course of the whole ' summer, " A turtle in the Venerio square " has become a reference for children and the elderly in rest on the seats prepared to shadow of the trees in contemplation of a Carlo Ciussi sculpture, in close perspective on the apse of the former church of San Francesco.
Citizens and economic groups have demanded the transformation of intervention from temporary to permanent and currently the administration program is to turn this place into a square dedicated to the ' economic and social innovation .

1° Premio Biennale Spazio Pubblico Roma per Innovazione sociale

Con Luca Gremese, Luigi Montalbano

“Una tartaruga in piazza Venerio” è il nome di un progetto di riuso e rigenerazione urbana temporanea, che, attraverso una azione di guerrilla gardening, ha riattivato una piazza di Udine nel centro della città, che da spazio funzionale di attraversamento si è trasformato in luogo di sosta e attività a servizio della cittadinanza. L’ uso controllato del sistema verde/ghiaino/deck, la necessità del rispetto del sistema degli accessi, la volonta’ di generare un “interno urbano” hanno determinato la nuova toponomastica del luogo.
In seguito al lancio del progetto su Facebook, immediatamente ripreso dalla dai numerosi articoli sulla stampa locale, è stata avviata una campagna di reclutamento di volontari tra le varie comunità etniche della città che in cambio della maglietta, quale “divisa di ordinanza” hanno reso possibile la realizzazione dell’ intervento, realizzato con forniture a carico di sponsors privati. Con entusiasmo dei commercianti, per i nuovi flussi che nel corso dell’ estate sono stati generati, Nel corso di tutta l’ estate, “Una tartaruga in piazza Venerio” è diventato un riferimento per i bambini e gli anziani in sosta sulle sedute predisposte all’ ombra degli alberi in contemplazione di una scultura in prestito temporaneo di Carlo Ciussi, scomparso in quei giorni, a chiudere la prospettiva sull’ abside della ex-chiesa di San Francesco.
La cittadinanza e le categorie economiche hanno richiesto la trasformazione dell’ intervento da temporaneo a permanente ed attualmente nei programmi dell’ amministrazione è stata avviato un procedimento per trasformare questa piazza in una piazza dedicata all’ innovazione economica e sociale.